Talkin'Around Stagione 1

TALKIN’AROUND Episodio 8: Massimo Rossetto e Pralhad Bastola

Friuli Nepal Mandi Namasté: le vite parallele di due amici dedicate alla comunità

In questo episodio del Talkin Francesco si intrattiene con Massimo e Pralhad, due ospiti importantissimi per Plannin’Around. 

Uno è delle Alpi, friulano, uomo di grande abilità manuale ma allo stesso tempo dotato di grande acume e sensibilità. Nel 2005 Massimo Rossetto (detto “Macs”) fonda Friuli Mandi Nepal Namasté, un’associazione no-profit che sin dal suo primo viaggio di gruppo, fra volontari italiani, ha intrapreso la costruzione di una splendida amicizia con la comunità di Palubari e la costruzione materiale di una scuola, interamente finanziata dai donatori italiani, chiamata per l’apunto “Splendid Valley school”.

L’altro è dell’Himalaya, nepalese e insegnante sin dalla gioventù, da sempre attivo nella sua comunità con un’allegria e una voglia di coinvolgere tutte sue. Oggi Pralhad Bastola è il preside e direttore della Splendid Valley school di Palubari e il responsabile di varie raccolte fondi dedicate ad altre scuole, a due case famiglia per bambini orfani e ad alcuni centri per la disabilità (tra cui anche quello di Dendi Sherpa), costruiti sempre insieme agli amici italiani e sparsi nella vasta valle di Kathmandu.

E’ proprio nella casa di Pralhad e alla Splendid Valley School che tutto è iniziato: qui ha preso il via il primo, inaspettato e fortuito progetto di Plannin’Around, ancora prima che l’associazione nascesse.
E’ tra queste persone povere ma felici e tra queste vette, struggenti, bellissime, misteriose e piene di magia che nasce la nostra amicizia con questo mondo lontano, proprio come nacque anni fa tra questi due uomini unici. 

Un’intervista divertente, che espone tanti progetti che non vediamo l’ora di visitare ed arricchire con le nostre idee.
Una chiaccherata fra amici, vecchi e nuovi, accomunati dalla voglia di migliorare la comunità, il mondo e anche il proprio spirito, imparando ad essere una cosa sola con il resto dell’umanità.

D’altronde, nella terra che unisce il buddismo tibetano con l’India, non ci è stato possibile vivere un’esperienza superficiale, che non ci scuotesse e risvegliasse nel profondo. Provare per credere.

Ti piace scrivere? Hai una storia da raccontare? Vuoi imparare come farlo? Unisciti a noi e condividi le tue idee sul nostro blog.

Diventa content writer!

Condividi questo post!

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin
Share on pinterest
Share on print
Share on email

Questo sito utilizza cookies. Hai il diritto di scegliere se abilitare i cookies statistici e di profilazione Abilitando questi cookies cliccando sul pulsante o proseguendo nella navigazione, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.